22 - 10 - 2017

Santuario Mater Domini – Laterza (Taranto)



La costruzione del primo santuario eretto in memoria della Mater Domini,come narrano le leggende, risale al 1650, quando  la Vergine apparve al mandriano Paolo Tria ed a lui concesse una grazia: salvò il suo  gregge di pecore dalla  carestia.
L’evento sùbito apparve come un miracolo all’intera popolazione e così si decise di venerare la Madonna in quel preciso posto dove avvenne l’apparizione.

Il santuario più recente invece risale al 1736 e presenta una struttura diversa rispetto all’originaria “grotta”: infatti si presenta con una pianta longitudinale , abside con semicupola decorata  con motivo a cassettoni e tre cappelle che si chiudono sui due lati, mentre la navata è sormontata da una copertura a vela.
La facciata  esterna è tripartita e si apre su di essa un unico grande portale con di fianco due statue di Santi,sormontato da un finestrone nel secondo registro. Recenti restauri sono stati fatti al santuario nel secolo scorso.

Elementi artistici degni di pregio sono gli antichi affreschi del XIII secolo e del XVII secolo, le bellissime vetrate policrome con scene dell’apparizione della Mater Domini, due tele  dell’Ottocento  ed un crocifisso ligneo di pregevole fattura del XVIII secolo.
Fino agli anni’80 del secolo scorso nel santuario erano conservate delle maioliche del Settecento poi trafugate.

Lascia un commento...