21 - 09 - 2017

Eremo San Terenziano – Corfinio (L’Aquila)



Le prime notizie sul complesso risalgono al 1323.

L’eremo di San Terenziano esternamente, ha l’aspetto di una casa-fortezza.

La struttura, nella parte retrostante, si affaccia sul precipizio.

Le dimensioni dell’intero complesso, che si sviluppa su tre piani, sono notevoli. La chiesa si trova a piano terra e presenta una pianta quadrata, a croce greca; l’ambiente è affiancato da un lungo corridoio e da diverse stanze.

Una scala consente l’accesso al piano superiore, anch’esso caratterizzato da ambienti riservati forse alla zona notte. I numerosi anni di abbandono hanno completamente privato la chiesa di ogni elemento architettonico connotativo e decorativo.

L’ambiente più interessante dell’edificio è indubbiamente quello inferiore, seminterrato e scavato in parte nella roccia, che rappresenta la   parte più antica dell’edifico, il nucleo originario scelto dagli eremiti.

La figura di San Terenziano, è poco nota in Abruzzo: egli fu vescovo di Todi e morì decapitato nel II secolo d.C. sotto l’imperatore Adriano, proprio il 1 settembre.

Lascia un commento...