30 - 03 - 2017

Pieve della Madonna – Radicondoli (Siena)



Questa Chiesa ebbe grande importanza nel medioevo per tutto il territorio dell’Alta Val di Cecina. La sua architettura è particolare perché utilizza un rivestimento a fasce bianche e rosse, probabilmente di ispirazione romanica, non tipica del senese, ma piuttosto dell’architettura lucchese e pisana.

Altro elemento che la differenzia dalle Chiese di Radicondoli e di tutta la provincia senese sono le decorazioni dei capitelli, formate da teste di uomo e di animali, e del muro della Chiesa, dove sono stati scolpiti utensili e strumenti di lavoro.

La parte più antica della costruzione è la zona del transetto e del lato absidato. I restauri che si sono susseguiti nel tempo ne hanno mutato l’aspetto, soprattutto con l’introduzione di un altare barocco, ma non hanno cambiato l’atmosfera che si respira in questa Chiesa.

Nella Pieve della Madonna detta anche Pieve Vecchia, dal medioevo i radicondolesi venerano una antica immagine della Madonna che va sotto il titolo della Mercede; oggi il quadro presente nella Pieve Vecchia è una copia, mentre l’originale è conservato nella Chiesa della Collegiata.

Negli anni della predicazione di San Bernardino, la popolazione gli dedicò una cappella all’interno della chiesa.

Lascia un commento...