15 - 12 - 2017

Santuario Madonna del Sasso in S. Agostino (Lucca)



Un´antichissima leggenda racconta di un soldato che in preda alla rabbia per aver perso nel gioco delle carte, bestemmiando, lanciò un sasso contro un´immagine della Madonna.

L´affresco, si trovava nel posto di guardia situato nei pressi del teatro romano, vicino alla antica chiesa di S. Salvatore in Muro. La Vergine spostò il Bambino Gesù, che sorreggeva sul lato destro e immediatamente si aprì una voragine che inghiottì l´empio giocatore: quanti erano accorsi videro che dalla spalla della Madonna, colpita dal sasso, fuoriuscivano gocce di sangue.

I Padri agostiniani, che dal 1332 ebbero la cura della chiesa di S.Salvatore in Muro intitolata a S.Agostino, incrementarono la devozione nei confronti della prodigiosa immagine.

Essa fu ospitata dal 1369 in una apposita cappella.Diverse pratiche di pietà, nel tempo, caratterizzarono il culto della Madonna del Sasso, tra cui la celebrazione di una S. Messa solenne nel giorno di Sabato, una processione con la reliquia del Sangue di Maria, e il canto delle Litanie Lauretane la sera dopo Compieta.

Il 30 aprile 1690 l´effigie fu solennemente incoronata da un delegato del Capitolo Vaticano.

Lascia un commento...