27 - 07 - 2017

Santuario S.Maria Bambina – Asciano (Siena)



Fondato agli inizi del Trecento dal Beato Bernardo Tolomei nel luogo dove il senese si era ritirato precedentmente in eremitaggio, l’imponente complesso benedettino si trova nell’area meridionale del comune di Asciano, verde oasi ai margini del “Deserto di Accona”, ovvero di una zona caratterizzata da ripidi ed aspri calanchi.
La chiesa, ancora oggi visitabile, venne costruita nel quattrocento insieme al chiostro attiguo dove spicca per l’indubbia bellezza e l’ottimo stato di conservazione il ciclo di affreschi rinascimentali raffiguranti la vita di San Benedetto, opera di Luca Signorelli e di Antonio Bazzi da Vercelli detto il Sodoma. Di notevole interesse è anche la raccolta bibliografica custodita presso la biblioteca negli ambienti dell’annesso convento.
Nella cappella interna è conservato l’oggetto del culto, la statuetta cerea risalente al 1319, rappresentante la Vergine infante, fasciata come un neonato, modellata da Suor Chiara Isabella Fornari, clarissa di Todi. La statua, donata nel 1755 dall’abate Isidoro Gazzali, doveva essere collocata sull’altare maggiore, invece che nella cappella di sinistra della chiesa.

Lascia un commento...