29 - 03 - 2017

Ciclo pellegrinaggio Pesaro – San Giovanni Rotondo – 2011



150° Pesaro – San Giovanni Rotondo

anche stavolta impresa riuscita – 02/05 giugno 2011

Ciclismo amatori
Vi hanno preso parte 21 ciclisti, di varie Società Pesaresi con il patrocinio dell’ UDACE – Pesaro.

Si è svolta la 1° cicloturistica, un pellegrinaggio, da PESARO a San Giovanni Rotondo (FG) in 4 tappe per un totale di 460 km:
– 1° Pesaro – San Benedetto del Tronto di 160 Km,
– 2° San Benedetto del Tronto – Termoli di 160 Km,
– 3° Termoli – San Giovanni Rotondo di 90 Km,
– 4° San Giovanni Rotondo – Manfredonia di 50 Km.

La manifestazione è stata organizzata dalla A.S. SCAVOLINI gruppo ciclismo Sig.Cingolani, con la collaborazione del Sig. Marcantognini A.S. OLIVIERO, vi hanno partecipato:
– 7 donne, DONATI Cinzia, MARCHETTI Silvia, MONTANARI Luigina, PERCETTI Anna, SIMONCELLI Angela, TOCCACELI Marisa, TOMASSINI Stefania.
– 14 uomini, BINDA Sergio, CANAPETI Vinicio, CINGOLANI Fabio, FRATTONI Fabio, GABRIELLI Marco, GIOMMI Alberto, GREGORINI Dante, MAGI Massimo, MANOCCHI Elio, MATTIOLI Maurizio, MARCANTOGNINI Enzo, ORAZI Pierino, PEDINOTTI Giordano, TIZZI Franco.

 

Per tutti all’arrivo a San Giovanni Rotondo c’è stata una grande emozione e la soddisfazione di essere riusciti “nell’impresa” nonostante le varie difficoltà della strada, ed i festeggiamenti degli accompagnatori e degli amici venuti da Pesaro.

La manifestazione si è conclusa domenica 05 giungo 2011, con la partecipazione alla Santa Messa dell’Ascensione di Gesù in cielo, presso il Santuario di San Michele a MONTE Sant’ANGELO e con l’arrivo finale a Manfredonia (FG), dopo una bellissima ed emozionante discesa di 15 km.

Con l’occasione si vuole sentitamente ringraziare tutti quelli che ci hanno aiutato nella organizzazione della manifestazione ed in particolare: Don FRANCO TAMBURNI, Sig.ESPOSTO Giorgio (Presidente gruppo ciclisti SCAVOLINI), OLIVIERO abbigliamento, Sig. MASSI Naldo UDACE Pesaro, tutti gli amici ed Autorità che ci hanno salutato a Pesaro, gli accompagnati in moto (Massimo Trivisonno, Giorgia Belligotti, Simone Paoletti) e a tutte le Forze dell’Ordine che ci hanno scortato per vari tratti della S.S.16 Adriatica.

Fabio Cingolani

150° Pesaro – San GIOVANNI ROTONDO (02-05 GIUGNO 2011)

Come “al sol della calda primavera lampeggia l’armatura del sire vincitor” (FABRIZIO DE ANDRE’ – Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers), così hanno lampeggiato al sole salmastro del mare Adriatico le nostre biciclette dalle variegate cromature con le quali siamo Francescanamente partiti da PESARO, benedetti da Don Franco Tamburini, destinazione San Giovanni Rotondo (FG).
Dopo Fonte Avellana (2008), Assisi (2009) e Roma (2010), l’ormai collaudato gruppo di ciclisti ha scelto come meta dell’annuale ciclo-pellegrinaggio sportivo il centro della Puglia in provincia di Foggia, dove visse ed è sepolto Padre PIO da Pietrelcina, frate cappuccino che morì attorniato dai numerosi fedeli attirati dalla sua spiritualità e dalla fama dei miracoli che, ancora oggi, gli vengono attribuiti.
Dalla Riviera delle belle Colline marchigiane alla Spiaggia di Velluto, alla verde Riviera Picena e a quella delle Palme; poi in Abruzzo, raggiunto il pittoresco Porto Canale di Pescara, (abbiamo pedalato sull’ bellissimo Ponte del Mare). Giunti alla Riviera dei trabocchi, ( sorta di moli su palafitte che si allungano sul fondale delle spiagge ), fra Ortona e S. Vito Chietino, (tanto cari al romanziere, poeta e drammaturgo Gabriele d’Annunzio), abbiamo fatto tappa a Termoli, posta a balcone sul mare. Quindi la Puglia, la romana Apulia il cui nome deriva dagli Apuli, giunti dall’altra sponda dell’Adriatico.
Clima mediterraneo e cucina genuina cementano la convivialità e l’amicizia diventa un dono prezioso. Noi ciclisti-pellegrini ci divertiamo a pedalare e stiamo bene insieme, abbiamo a cuore i valori della fede e crediamo nello sport inteso come benessere fisico: la bicicletta induce all’eguaglianza, trasforma le strade e i paesi in spazi da scoprire con la cadenza regolare della pedalata.
Dopo San Giovanni Rotondo, abbiamo raggiunto Monte Sant’ Angelo, (il paese più elevato della Puglia), il cui borgo è raccolto intorno al Santuario di San Michele, uno dei più belli e antichi della cristianità, siamo arrivati velocemente a Manfredonia come “tappi di champagne” attraverso una bellissima e suggestiva discesa di km 15.
Da Foggia siamo tornati a Pesaro in treno, pensando a tutti quei ciclisti che, come noi, pedalano portando nel cuore il pensiero di Henry Desgrange, mitico “patron” del Tour de France:
“ NON CEDERE, O DIVINA BICICLETTA. SE TU CAPITOLASSI, NON SOLO UN PERIODO DELLO SPORT, UN CAPITOLO DEL COSTUME UMANO SARA’ FINITO, MA SI RESTRINGERA’ ANCOR PIU’ IL SUPERSTITTE DOMINIO DELLA ILLUSIONE, DOVE TROVANO RESPIRO I CUORI SEMPLICI”.
Sostenuti da SCAVOLINI Cucine e OLIVIERO Abbigliamento (che sentitamente ringraziamo), hanno partecipato alla Pesaro – San Giovanni Rotondo 2011: Binda Sergio, Canapeti Vinicio, Cingolani Fabio, Donati Cinzia, Fratoni Fabio, Gabrielli Marco, Giommi Alberto, Gregorini Dante, Magi Massimo, Manocchi Elio, Marcantognini Enzo, Mattioli Maurizio, Marchetti Silvia, Montanari Luigina, Orazi Pierino, Pedinotti Giordano, Percetti Anna, Simoncelli Angela, Tizzi Franco, Toccaceli Marisa e Tomassini Stefania.
Un sincero ringraziamento a tutti agli amici e Autorità, che ci hanno salutato alla partenza a Pesaro, agli accompagnatori (Massimo Trivisonno, Belligotti Giorgia, Simone Paoletti) e a tutte le Forze dell’Ordine (che ci hanno scortato per vari tratti della S.S.16 Adriatica).

Massimo Magi

Lascia un commento...