22 - 01 - 2017

Santuario Maria SS. della Libera – Moiano (Benevento)



Ubicato al centro della Valle Caudina, Moiano si trova lungo la strada che congiunge Montesarchio con Sant’Agata dei Goti. Le prime notizie storiche documentate risalgono al X secolo, quando era un piccolo borgo della vicina Airola di cui ne segue le sorti amministrative. Con l’Unità d’Italia entra a far parte della provincia di Benevento.
Nella navata di destra si apre una cappella sul cui altare è conservata la statua lignea quattrocentesca della Madonna della Libera. La scultura rappresenta la Madonna seduta su un piccolo trono che regge sulle gambe il Bambino, in piedi, benedicente. Entrambi sono coronati e di colore nero. Il culto, ancora oggi molto sentito, risale ai primi del XIV secolo.

La festa dello Strascino cade l’8 Settembre ma i festeggiamenti iniziano molto prima, quando all’alba del 15 Agosto, al centro del paese, viene innalzato un vessillo con l’immagine della Madonna. Il giorno 8 Settembre la Madonna, regalmente vestita, dopo i rituali liturgici viene condotta sul sagrato della Chiesa, dove i fedeli divisi in gruppi, attraverso una gara a chi offre di più, si contendono il privilegio di chi debba portare in processione la sacra effigie, per le vie del paese.

La processione dura tutta la giornata. Di sera la statua viene fatta rientrare in chiesa di spalle, dando ai devoti il modo di poter praticare il rituale che più caratterizza il culto della Madonna nera, lo “strascino”. Esso consiste in un atto di misticismo e fede da parte dei fedeli che, in ginocchio, alcuni con la lingua che striscia sul pavimento della chiesa, seguono la statua che rientra nella chiesa. Tutto il rituale è accompagnato da un canto popolare-religioso.

Lascia un commento...