21 - 01 - 2017

Santuario Madonna del Molino – Lugo (Ravenna)



Oggetto di devozione è una tavoletta in gesso bianco, con l’immagine della Vergine col Bambino in piedi sulle sue ginocchia, un’opera anonima del 1490 circa.

Le origini del santuario risalgono al 17 maggio 1496 quando un mercante faentino proveniente da Ferrara, passando per località Molinaccio, nei pressi di Lugo, si ribaltò improvvisamente con il suo barroccio nel fosso vicino.

Nell’incidente andò in pezzi una bella immagine di gesso che portava con sé, raffigurante la Vergine col Bambino. Dispiaciuto se ne andò e di lì a poco alcuni pastorelli raccolsero tutti i pezzetti, li unirono con del fango, costruirono un rozzo tabernacolo e vi sistemarono l’immagine.

Il duca Ercole d’Este ordinò la costruzione di una cappella da affidare ai domenicani che si erano stabiliti a Lugo da quattro anni.

Il culto della Madonna del Molino è tuttora molto vivo tra i lughesi, che partecipano ai pellegrinaggi che si svolgono nel santuario al 15 agosto e in diverse altre occasioni.

Lascia un commento...