16 - 01 - 2017

Chiesa di Sant’ Eusebio (Roma)



Sorge in piazza Vittorio Emanuele. Gli storici parlano di un graffito, scoperto nelle catacombe dei Ss. Pietro e Marcellino, in cui si cita la chiesa Sancti Eusebii come già esistente nella prima metà del secolo iv.

Si può supporre che la chiesa di S. Eusebio, fu consacrata dal papa Liberio subito dopo la morte del santo. Nel 750 il papa Zaccaria restaurò il tetto che era rovinato ed altri restauri vi fecero Adriano I, Leone III e Gregorio IV.

Nel 1230 Greorio IX la fece riedificare dalle fondamenta. Nel 1711 Stefano Fontana vi aggiunse la facciata. Finalmente nel 1750 fu rifatta allo stato in cui si trova attualmente con architettura di Nicolò Picconi.

Nell’interno sulla volta: La gloria di S. Eusebio di Raffiele Mengs. L’ Altare maggiore fu edificato su disegno di Martino Longhi e l’opera esposta rappresenta la “Madonna fra i santi” di Baldassarre Croce. Dietro l’altare vi è un coro di noce opera del secolo xvi.

Il quadro del crocifisso, quivi esistente è di Cesare Rossetti.

Lascia un commento...